Regole del galateo per mangiare la frutta

Data Pubblicazione: 03/01/2018

Regole del galateo per mangiare la frutta

Un pasto concluso con la frutta. Mangiare la frutta è importante, fa bene alla salute ma occorre cercare di seguire le direttive del galateo. Questo infatti prevede un metodo per sbucciare e mangiare la frutta che varia al secondo del tipo di frutta che ci viene servito. Partiamo con alcune regole generali: ad esempio la frutta deve essere servita come ultima portata e deve arrivare a tavola già lavata. È buona norma inoltre servire la frutta in una coppa di vetro con del ghiaccio tritato. In linea di massima quasi tutta la frutta va mangiata con l’utilizzo delle posate e in particolare di forchetta e coltello.

Come mangiare la frutta seguendo le regole del galateo

Entriamo più del dettaglio delle regole del galateo per mangiare la frutta e partiamo da due dei cibi più diffusi, mela e pera. Queste vanno tagliate in quattro parti. Con una forchetta tiene fermo un quarto, mentre si procede a sbucciarlo con il coltello. Una volta completato questo passaggio, il quarto di mela o pera va tagliato in pezzi più piccoli ed uno alla volta va portato alla bocca. Passiamo alla banana: questa va tenuta ferma con la mano sinistra, mentre con il coltello si procede a tagliarla. Poi si taglia a rotondini prima di mangiarla.

Per quanto riguarda il kiwi, invece, va tagliato a metà con un coltello da frutta e poi si può mangiare con il cucchiaino oppure a pezzi dopo averlo sbucciato con coltello e forchetta seguendo lo stesso procedimento di una mela o una pera. Mangiare un grappolo d’uva non richiede invece l’utilizzo delle posate. Con il pollice e l’indice di una mano si tiene il grappolo, con le dita dell’altra si strappa l’acino e lo si mangia. Passando ai frutti di bosco, questi vanno serviti in apposite coppette e mangiati con un cucchiaino da dessert, uno alla volta. Questo procedimento vale ad esempio per le fragole, i mirtilli e i lamponi. Diverso il caso dei fichi, che devono essere aperti in quattro con un coltello partendo dalla parte superiore. Successivamente, sempre con l’aiuto delle posate si stacca la polpa interna e con la forchetta la si porta alla bocca. Per quanto riguarda gli agrumi, con il coltello si tagliano le due estremità poi si attua un’incisione verticale sulla buccia e quindi sempre con l’aiuto del coltello tutte le varie sezioni andranno eliminate. Gli spicchi poi possono essere mangiati con le mani. Abbiamo visto quindi come mangiare la frutta secondo il galateo, soffermandoci su alcuni dei frutti più diffusi. E voi, avete mai seguito queste regole?

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista