I segreti del panino perfetto

Data Pubblicazione: 07/10/2017

I segreti del panino perfetto

È una pietanza che fa ormai parte dell’alimentazione quotidiana, anche se spesso è ancora demonizzato: sono in tanti a gustarsi un panino per pranzo, il modo più veloce per mettere a posto lo stomaco, soprattutto con i ritmi frenetici della vita moderna. Un cibo moderno ma con una storia alle spalle molto antica. Bisogna andare in Inghilterra e risalire fino al XVIII secolo per trovare le prime tracce di questi deliziosi sandwich che ora caratterizzano la nostra quotidianità. Fu Lord Sandwich a inventarli: era solito farsi preparare piccoli panini da mangiare mentre era impegnato con una partita di carte o golf.

Qualche decennio dopo arrivò lo sbarco in Italia al Caffè Mulassando di Torino. D’Annuncio fu il coniatore del termine tramezzino in quanto non amava le parole straniere. Ma il panino ha anche un fascino cinematografico: come non pensare a qualche scena di un film di Totò, oppure non ricordare Fellini e la sua passione per le rosette con la mortadella.

Il segreto per il panino perfetto

Ma c’è un segreto per avere una panino perfetto? Ovviamente la scelta di pane e ingredienti è fondamentale per realizzare il sandwich senza errori. La formula magica è data dalla sua ricetta: un ingrediente principale (carne, pesce, salumi o formaggi); uno che assicuri un po’ di morbidezza (pomodori o una salsa); un ingrediente che dia freschezza come insalata o rucola; infine, qualche odore o spezia per insaporire la nostra preparazione.

L’idea è preparare al momento il panino. Se non è possibile va avvolto in un tovagliolo ed evitare di schiacciarlo forte. Possibile anche spalmare un po’ di burro sul pane: essendo idrorepellente eviterà che si bagni troppo.

Da ricordare come il panino possa essere anche dietetico: certo non potete scegliere i panini all’olio o ipanini al latte o ancora quelli alla mozzarella, ma comunque seguendo alcuni suggerimenti sarà possibile dare uno sguardo anche alla linea. Ad esempio scegliere pane con poca mollica, puntare su ingredienti magri (prosciutto, bresaola, arrosto di tacchino), no a carciofini e sott’olio in generale. Infine, ultima raccomandazione: attenzione alla porzione. Il panino deve assicurare 500 calorie: quindi pane (200 Kcal), 50 grammi di affettati e massimo 40 di formaggi. Ecco a voi il panino perfetto!

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

MERENDA: COSA SI MANGIA IN TUTTO IL MONDO

E’ forse il momento più desiderato dai bambini: la merenda! Si tratta del classico spuntino che si fa a metà pomeriggio tra pranzo e cena. Il ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista