Dieta beverly hills, assolutamente da evitare

Data Pubblicazione: 14/09/2017

Dieta beverly hills, assolutamente da evitare

Il nome che richiama al mondo incantato di Las Vegas ha avuto i suoi effetti: la dieta Beverly Hills è oggi molto nota ma non altrettanto efficace e salutare. Scopriamo qualcosa in più su questo regime alimentare ideato ad inizio degli anni ’80 da Judy Mazel. Si tratta di un piano alimentare basato su un assunto di fondo: per assimilare il cibo il corpo umano ha bisogno di enzimi che cambiano in base agli alimenti.

Ecco allora che occorre consumare soltanto i cibi che presentano gli enzimi giusti. Per far questo occorre anche seguire uno schema che prevede l’abbinamento di determinati alimenti e seguire una precisa successione temporale.

Tra i ‘pregi’ della dieta Beverly Hills c’è l’assenza di limiti e soprattutto il fatto che non prevede un regime alimentare molto ristretto, quindi non si soffre la fame. Altro aspetto da tenere in considerazione è che non vanno pesati cibi né occorre seguire un determinato schema orario. Dall’altro lato, invece, la persona deve pesarsi tutti i giorni.

Le fasi della dieta Beverly Hills

Lo schema della dieta Beverly Hills prevede tre fasi. La prima ha una durata di una settimana all’incirca e prevede l’assunzione di un solo alimento. Successivamente si passa a una fase di introduzione di tutte le varie categorie di alimenti. Tale fase dura tra i 20 e i 25 giorni. Infine, si passa a una dieta di mantenimento dove si è lasciati liberi di mangiare secondo il proprio gusto, sempre rispettando però determinate regole di combinazione e successione di alimenti. Così a un pasto con grassi occorre farne seguire uno con ananas; se, invece, si mangiano proteine, occorre assumere la papaia. L’anguria, invece, va consumata dopo un pasto con cibi salati.

Dieta Beverly Hills, nessun valore scientifico

Ma questa dieta è davvero buona? La comunità scientifica al riguardo è unita: la Beverly Hills non ha alcun tipo di fondamento scientifico. Inoltre non è una dieta sana in quanto presenta un regime alimentare decisamente sbilancio con una ripartizione dei macronutrienti non corretta. Impossibile credere di poter dimagrire senza ridurre le calorie e mangiando esclusivamente frutta. La dieta Beverly Hills per questi motivi è assolutamente da evitare, preferendogli una dieta sana e una corretta distribuzione di tutti i macronutrienti.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista