Spaghetti all'Aragosta

di Cucinare.it

Spaghetti  all'Aragosta

Descrizione

Gli Spaghetti all'Aragosta rappresentano un primo piatto sfizioso e non troppo difficile da preparare. Molti usano le linguine con questo crostaceo, ma io preferisco gli spaghetti perché sono più corposi e, se cotti al dente, danno quella croccantezza che contrasta con la morbidezza della polpa dell'aragosta! In alternativa, si può usare anche l'astice, ma per esperienza posso dire che l'aragosta ha un sapore molto più deciso e gustoso, anche se costa un po' di più. L'aragosta è un crostaceo molto delicato che viene venduto ancora fresco (o, addirittura, vivo). In alternativa, lo si acquista surgelato. Viene usato in cucina per ogni tipo di pietanza: dall'antipasto ai secondi e può essere consumato semplicemente bollito o per sughi più particolari che accompagnano i formati lunghi di pasta. Gli spaghetti all'aragosta, in particolare, sono un piatto la cui origine è discussa e varie regioni italiane se lo contendono. Una cosa mette d'accordo tutti: il gusto eccezionale. Si tratta di uno dei primi piatti a base di pesce più buoni e d'effetto della tradizione culinaria italiana. Di certo un piatto da proporre in occasioni più importanti come il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno ma anche, perché no, per rendere speciale un giorno qualunque.

Valori nutrizionali

L'aragosta è un crostaceo molto nobile, le cui carni sono ricche di preziose vitamine e minerali importanti per la nostra salute e al contempo povero di grassi. L'abbinamento alla pasta la trasforma in un primo completo e sano. L'apporto calorico di questo primo è di 400 Kcal circa ed importante è quello di nutrienti:
  • Ferro 1mg
  • Calcio 74mg
  • Fosforo 350mg
  • Magnesio 22mg
  • Zinco 2,75mg
  • Rame 0,50mg
  • Selenio 68mg
Consigli di cottura Come tutti i crostacei non richiede una cottura lunghissima per cui gli spaghetti all'aragosta sono un piatto abbastanza veloce da preparare. Basterà far bollire il guscio del crostaceo un quarto d'ora (se si ha più tempo è preferibile cuocere più a lungo in modo che il brodo si insaporisca di più), per ottenere un ottimo fumetto di pesce nel quale cuocere gli spaghetti. Contemporaneamente far insaporire la polpa dell'aragosta in un leggero sugo di pomodoro per ottenere un primo da re. Abbinamenti L'aragosta, come tutti i crostacei, si abbina perfettamente con vini bianchi secchi o frizzanti. A voi la scelta.

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Per prima cosa,  pulite l'aragosta

  • 2

    Con l'aiuto di un coltello, tagliate via la tesa e il carapace effettuando un taglio nel senso della lunghezza

  • 3

    Estaete la polpa e tagliatela a pezzetti, anche grossolanamente

  • 4

    In una padella, scottate i pomodori per qualche minuto

  • 5

    Quando saranno pronti, eliminate la pelle e tagliateli a metà in modo da eliminare anche i semini interni

  • 6

    Mettete in una padella alta un giro d'olio extravergine di oliva, l'aglio, la cipolla tritata e fate soffriggere per pochi minuti

  • 7

    Aggiungete poi l'aragosta e mescolate

  • 8

    Cuocete a fuoco basso fino a quando l'aragosta inizierà ad arrossire

  • 9

    Aggiungete i pomodorini, se necessario diluiti con mezzo bicchiere d'acqua

  • 10

    Fate continuare la cottura e poco prima di togliere dal fuoco, aggiungete qualche foglia di basilico

  • 11

    Mentre il sugo finisce di cuocere, bollite gli spaghetti

  • 12

    Una volta cotti, preferibilmente al dente, scolateli e mantecateli nella padella con il sugo

  • 13

    Prendete un piatto di portata e adagiateci sopra gli spaghetti con l'aragosta. Spolverateci sopra un po' di pepe e d prezzemolo tritato e questo gustoso primo sarà pronto! Il segreto degli spaghetti con l'aragosta è la cottura del crostaceo: non bisogna mai farlo bollire per più di un quarto d'ora in totale, altrimenti la polpa diventerà dura e perderà il suo sapore deciso

Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
media
Tempo di preparazione
00:30
Tempo di cottura
00:25
Porzioni
4 persone
Categoria
Primi di pesce
Pubblicata il
06/05/2015
N° visualizzazioni
6963

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista