Risotto agli spinaci

di Cucinare.it

Risotto agli spinaci

Descrizione

Il Risotto agli Spinaci è un piatto che ben può adattarsi sia al clima estivo che invernale, in quanto la metodologia di preparazione né fa la differenza. Dal sapore deciso ma, allo stesso tempo delicato, il risotto agli spinaci costituisce sempre un ottimo escamotage per far mangiare questa verdura ai bambini! Personalmente lo preparo molto spesso in quanto è un piatto unico e ricco di nutrienti sostanziosi. I carboidrati del riso si sposano perfettamente con le vitamine ed il ferro degli spinaci: un connubio davvero ideale. Varianti di riso. Esistono, infatti, diversi tipi di riso che si prestano ad una preparazione e cottura più lunghe ed impegnative oppure tipi di riso che, attraverso una cottura più veloce, si adattano a ricette per così dire più fresche. Per i tradizionalisti della cucina, questa ricetta viene preparata col tipico riso arborio, con chicchi grossi e lunghi, il più conosciuto dagli italiani, adatto particolarmente alla buona riuscita di risotti il cui rito di preparazione prevede una lunga amalgamatura e mescolatura della durata di circa quindici o venti minuti. Ma se sei alla ricerca di nuovi sapori e ti piace sperimentare gusti originali e, magari, più speziati la ricetta può essere personalizzata assolutamente attraverso l'utilizzo di tipi di riso quali il Basmati, una varietà originaria dell'India caratterizzato da chicchi lunghi ed affusolati, che in fase di cottura emanano un aroma di sandalo e nocciola, pertanto, è un tipo di riso che ben si adatta alla preparazione di piatti unici. Se sei una persona attenta alla tua linea ed alla tua salute il suggerimento è quello di provare la variante col
  • riso integrale
  • o il profumatissimo e fragrante riso venere, detto anche riso nero,
il quale apporta tantissimi benefici per la salute, poiché ricco di calcio ed antiossidanti che contrastano l'invecchiamento cellulare. Ne verrà fuori un piatto insolito ma molto gustoso! Il re degli ortaggi. Da non trascurare assolutamente, quale ingrediente fondamentale di questa pietanza, è lo spinacio. Questo ortaggio ha un alto contenuto di ferro, ottimo da utilizzare all'interno di una sana e corretta alimentazione, tanto che dagli Arabi, che lo introdussero in Europa, fu battezzato come il principe degli ortaggi. Questa pietanza che si adatta a pranzi o cene, è assolutamente da considerare se hai degli ospiti in quanto la semplicità degli ingredienti ne permette una facilità di preparazione adatta ad ogni livello di cucina. Sei sicuro di portare in tavola del cibo sano, nutriente ma allo stesso tempo molto appetitoso.

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Cominciate lavando le foglie di spinaci sotto l'acqua corrente

  • 2

    Asciugateli delicatamente e fateli successivamente sbollentare in una pentola per 5 minuti

  • 3

    Scolateli e strizzateli per eliminare l'acqua in eccesso, tritateli grossolanamente e metteteli da parte

  • 4

    Nel frattempo in una padella fate sciogliere il burro nel quale farete sfriggere la cipolla tritata

  • 5

    Quando la cipolla sarà ben dorata aggiungete il riso

  • 6

    Fatelo tostare mescolandolo per alcuni secondi con un cucchiaio di legno

  • 7

    Aggiungete successivamente gli spinaci e mescolate ancora

  • 8

    Sfumate con il vino bianco

  • 9

    Aggiungete il brodo, aggiustate di sale e lasciate cuocere per il tempo indicato sulla confezione del riso a fiamma dolce

  • 10

    Mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete altro brodo

  • 11

    A cottura ultimata aggiungete il parmigiano e mantecate

  • 12

    Impiattate e servite il risotto agli spinaci ancora caldo guarnito con delle foglioline fresche di spinaci. Consigli e suggerimenti:. Per un sapore ancora più deciso, è possibile aggiungere alla ricetta della toma tagliata a dadini o qualsiasi altra tipologia di formaggio a pasta dura

Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
00:20
Tempo di cottura
00:30
Porzioni
4 persone
Categoria
Risotti
Pubblicata il
26/06/2015
N° visualizzazioni
378

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista