Cozze gratinate al pecorino

di Cucinare.it

Cozze gratinate al pecorino

Descrizione

Le cozze gratinate al pecorino sono una ricetta molto sfiziosa e appetitosa.
Le cozze si possono preparare in svariate ricette, ma quella che vi propongo oggi è una tra le più semplici da realizzare ed è quella che io ritengo sia una delle migliori sia per la fragranza e saporosità e sia per l'impatto visivo.

Cozze gratinate al pecorino: da servire come uno stuzzicante antipasto oppure come uno sfizioso secondo piatto

Si tratta di una ricetta molto facile da realizzare ma che richiede un poco di pazienza per quanto riguarda la preparazione delle cozze. Infatti i molluschi vanno lavati e puliti molto bene: troverete istruzioni e consigli nella nostra guida.
Una volta pulite vanno aperte e si può agire in due modi: facendole aprire in padella oppure a crudo.
Per farle aprire in padella seguite le istruzioni come indicato nella ricetta.
Se invece volete aprirle a crudo dovete procedere così: prendete la cozza e schiacciate delicatamente le valve in modo che si schiudano leggermente vicino all'attaccatura. Quindi infilate nell'apertura la lama di un coltellino rivolta verso il basso e passatela lungo tutto il bordo intorno alla cozza che si aprirà. E' un metodo che richiede un poco di pratica, di abilità e di attenzione per evitare di tagliarsi.
Se volete velocizzare i tempi della ricetta potete, in alternativa, acquistare cozze surgelate. In commercio si trovano già aperte e con il frutto nel mezzo guscio: sarà sufficiente farle scongelare e poi procedere alla loro preparazione.
L'altro ingrediente fondamentale è il pecorino romano che esalta la saporosità delle cozze rendendola ancora più intensa e favorisce la formazione di una doratura unica, croccante e sfiziosa sulla superficie dei frutti di mare rendendoli golosissimi! Consiglio di grattugiare il pecorino a grana grossa: il risultato finale sarà veramente eccezionale!
Servite le cozze gratinate al pecorino ben calde insieme a fettine di pane casereccio e ad un buon bicchiere di vino bianco fruttato come una Malvasia secca oppure un Vermentino.
Tra le tante ricette con le cozze vi consigliamo:
impepata di cozze
cozze fritte
cozze gratinate
frittata di cozze
spaghetti con le cozze


Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Pulite le cozze, mettetele in una padella con un mestolino di acqua e fatele aprire velocemente a fiamma vivace. Quindi buttate via il mezzo guscio vuoto e sistematele sopra una teglia da forno, foderata con carta oleata

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 0
  • 2

    Mettete in una ciotola il prezzemolo e l'aglio tritati grossolanamente.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 1
  • 3

    Aggiungete il pecorino grattugiato in maniera grossolana e l'olio extravergine di oliva. Aggiungete il vino bianco secco. Mescolate bene gli ingredienti.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 2
  • 4

    Infine unite il pangrattato.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 3
  • 5

    Mescolate fino ad ottenere un composto ben amalgamato e abbastanza soffice.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 4
  • 6

    Distribuite sulle cozze il composto preparato aiutandovi con due cucchiaini.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 5
  • 7

    Mettete le cozze nel forno già caldo a 200 gradi e lasciate cuocere per 10/15 minuti o finchè si saranno ben dorate in superficie. Estraetele dal forno.

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 6
  • 8

    Distribuitele velocemente sui piatti individuali e servite in tavola ben calde le cozze gratinate al pecorino. Buon appetito!!!

    Cozze gratinate al pecorino preparazione 7
Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
60 minuti
Tempo di cottura
20 minuti
Porzioni
2 persone
Categoria
Antipasti di mare, Secondi di pesce
Pubblicata il
29/01/2018
N° visualizzazioni
2070

Valori nutrizionali per 1 porzione di Cozze gratinate al pecorino:

Calorie:
371,55
Carboitrati:
14,15
Grassi:
20,61
Proteine:
27,15

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista