Costolette di Vitello farcite

di Cucinare.it

Costolette di Vitello farcite

Descrizione

Le Costolette di Vitello farcite sono un secondo piatto gustosissimo e fragrante che amo preparare spesso. Sono una ricetta tipica della tradizione culinaria valdostana. Non sono difficili da preparare ma fate attenzione quando preparate le costolette per formare la tasca: tagliate la carne ma senza staccarla dall'osso e usate un coltello ben affilato. La farcia è formata dalla fontina tipica valdostana e da prosciutto cotto. La ricetta viene arricchita da tartufo bianco che potete anche sostituire con crema di tartufo. Una volta che si sono ben dorate nel burro, servitele ben calde con una fresca insalata mista o con un contorno di patate duchessa.

Ingredienti & Procedimento

4 Costolette di Vitello spesse e del peso di circa 200 gr. l'una

100 gr. di Fontina Valdostana tagliata in 4 fette

80 gr. di Pangrattato

  • 1

    Tagliate a metà le costolette di vitello lasciandole unite dalla parte dell'osso

  • 2

    Inserite nella tasca di ogni costoletta una fetta di prosciutto, una di fontina e 4 scaglie di tartufo bianco

  • 3

    Chiudete le costolette utilizzando degli stecchini

  • 4

    Spolverizzate di sale e pepe ogni costoletta e sbattete l'uovo

  • 5

    Infarinate le costolette, poi passatele nell'uovo e infine nel pangrattato

  • 6

    Mettete il burro in una padella ampia e fatelo fondere per 1 minuto

  • 7

    Quando il burro sarà spumeggiante, adagiatevi le costolette e fatele friggere 5 minuti per lato a fiamma dolce e finchè non si saranno ben dorate

  • 8

    Sgocciolate le costolette dal burro e mettetele sopra un piatto foderato con carta assorbente da cucina per un minuto. Infine mettetele su di un piatto da portata e servite subito le costolette di vitello farcite. Buon appetito!

Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
media
Tempo di preparazione
00:20
Tempo di cottura
00:10
Porzioni
4 persone
Categoria
Secondi di carne
Pubblicata il
13/12/2015
N° visualizzazioni
504

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista