Pulire le capesante

Data Pubblicazione: 02/05/2018

Pulire le capesante

Pulire le capesante è fondamentale per potersi poi gustare questo mollusco ottimo per tante gustose ricette. Le capesante presentano molte proprietà benefiche per l’organismo grazie alla presenza notevole di grassi omega 3, sali minerali e vitamine. Non consigliate a chi soffre di pressione alta per l’elevata presenza di sodio, sono tra i molluschi più utilizzati al mondo. E dire che il loro prezzo non è neanche così basso. Conosciute anche con il nome di conchiglie di San Giacomo in quanto erano raccolte da chi andava in pellegrinaggio al Santuario di San Giacomo che si trova lungo il Cammino di Santiago di Compostela.
Prima di vedere come pulire le capesante, diamo uno sguardo alle caratteristiche cui prestare attenzione quando si vanno ad acquistare. Come tutti gli altri molluschi, devono essere ancora vive. Occorre allora vedere se il guscio è ben chiuso. Il diametro deve essere di almeno 10 centimetri. Sarebbe bene, poi, chiedere al pescivendolo di aprirne una per verificare il colore: la carne deve essere bianca da una parte e arancione brillante dall’altra, con consistenza soda.

Come pulire le capesante

E adesso possiamo illustrare come si puliscono le capesante. Per farlo occorre attrezzarsi con una ciotola, un coltello appuntito e del sale grosso, oltre all’acqua ovviamente. Riempiamo allora la ciotola con l’acqua fredda, aggiungiamoci del sale grosso e immergiamo le capesante, lasciandole in ammollo per almeno trenta minuti. Trascorso questo lasso di tempo, prendiamole una alla volta e, aiutandoci con il coltellino, stacchiamo il muscolo presente nella parte piatta. Bisognerà poi staccare tutto il frutto ed eliminare la parte trasparente e quella nera. Infine, occorre separare la parte bianca da quella arancione. A questo punto si potrà lavarle entrambe sotto l’acqua corrente. Con questo passaggio abbiamo finito di pulire le capesante, ora possiamo utilizzarle per la ricetta che vogliamo come ad esempio le capesante gratinate.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

PASTIERA IN CASA, IL VIDEO CULT DI DE LUCA: UNA SOZZERIA

Vincenzo De Luca continua a prendersi la scena per le sue invettive social contro i cittadini, in particolar modo contro coloro i quali non ...

Continua a leggere

DOMENICA DELLE PALME, COSA MANGIARE

La domenica delle Palme è quella che precede la Pasqua: quest’anno questa ricorrenza sarà sicuramente particolare. Niente messa, niente palma ...

Continua a leggere

QUATTRO APRILANTE, GIORNI QUARANTA: ORIGINE DEL PROVERBIO

Oggi è il 4 aprile e il proverbio parla chiaro: "Quattro aprilante, giorni quaranta". Sapete cosa significa? Si tratta di un detto napoletano, ...

Continua a leggere

Commenti e voti

Scarica la rivista