Lavare il coriandolo e come conservarlo

Data Pubblicazione: 27/08/2018

Lavare il coriandolo e come conservarlo

Lavare il coriandolo è il passaggio imprescindibile per poter utilizzare le foglie fresche di questa spezia molto utilizzata nella cucina orientale e apprezzata per il suo potere aromatizzante. Conosciuto anche come prezzemolo cinese, il coriandolo presenta un sapore agrumato che ricorda quello del limone, mentre la forma delle foglie fa venire in mente il prezzemolo. In Europa può essere trovato in maniera abbastanza agevole in mercati e supermercati: quando si acquista occorre scegliere quello con foglie verdi e steli sottili e controllare l’eventuale presenza di macchie. Parti ingiallite, infatti, sono l’indizio di una foglia vecchia che è meglio non acquistare.

Come lavare il coriandolo

Prima di utilizzarlo poi in cucina, occorre lavare il coriandolo. L’operazione è davvero semplice e molto veloce: basterà passare le foglie di coriandolo sotto un getto di acqua corrente e poi lasciarlo asciugare all’aria prima di tamponarlo con uno strofinaccio da cucina. Ma se una volta acquistato e dopo averlo lavato non si vuole consumare tutto? E’ possibile anche conservare il coriandolo per qualche giorno o anche congelarlo: vediamo come.

Come conservare il coriandolo

Il coriandolo può essere conservato per circa due settimane in un contenitore con acqua, coperto da una bustina di plastica. Importante è che non ci sia umidità, altrimenti le foglie ingialliranno facilmente. Per chi, invece, desidera congelare il coriandolo e quindi conservarlo anche per un anno, ecco il procedimento completo: prendiamo le foglie fresche e dopo averle lavate le scottiamo in acqua bollente per pochi secondi; successivamente le asciughiamo con un tovagliolo di carta. A questo punto possiamo mettere le foglie intere in un sacchetto di plastica e conservarlo in freezer; l’alternativa è frullare il coriandolo aggiungendo un cucchiaio di olio di oliva e poi mettere il tutto nei contenitori per il ghiaccio. Che sia congelato o consumato fresco, il coriandolo può essere utilizzato poi per preparare diverse ricette come la frittata di cavolo nero e coriandolo.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

PASTIERA IN CASA, IL VIDEO CULT DI DE LUCA: UNA SOZZERIA

Vincenzo De Luca continua a prendersi la scena per le sue invettive social contro i cittadini, in particolar modo contro coloro i quali non ...

Continua a leggere

DOMENICA DELLE PALME, COSA MANGIARE

La domenica delle Palme è quella che precede la Pasqua: quest’anno questa ricorrenza sarà sicuramente particolare. Niente messa, niente palma ...

Continua a leggere

QUATTRO APRILANTE, GIORNI QUARANTA: ORIGINE DEL PROVERBIO

Oggi è il 4 aprile e il proverbio parla chiaro: "Quattro aprilante, giorni quaranta". Sapete cosa significa? Si tratta di un detto napoletano, ...

Continua a leggere

Commenti e voti

Scarica la rivista