Come pulire le sardine, pesce gustoso ed economico

Data Pubblicazione: 04/01/2018

Come pulire le sardine, pesce gustoso ed economico

Pulire le sardine è operazione importante per potersi gustare questo pesce gustoso ed economico, ricco di proprietà benefiche. Molto diffuse nella cucina siciliana, veneta e in generale in quella italiana, le sarde sono ottime per la grande quantità di omega-3 che presentano. Per cucinarle però occorre pulire le sardine, in particolare se le andiamo a comprare fresche.

Come pulire le sardine, il procedimento completo

Il procedimento non è molto difficile, lo illustriamo passo dopo passo per chi è alle prime armi: niente paura, è quasi più difficile spiegarlo che farlo. Gli strumenti per procedere con la pulizia delle sardine sono uno scolapasta e un piatto o comunque un vassoio dove metterle. Si procede dentro il lavello dove appoggeremo il colapasta per evitare che lische e interiora otturino lo scolo. Prendiamo la prima sardina e stacchiamogli la testa. Con questa dovrebbero venirsene anche gran parte delle interiora. Nel caso fossero rimaste attaccante al corpo, con i pollici andiamo a ripulire tutto; apriamo la sardina applicando una pressione sulla parte interna e con il dito procediamo fino alla coda. Stacchiamo la coda e poi con delicatezza tiriamo via la lisca. Attenzione che potrebbe spezzarsi, quindi questo passaggio va attuato con cautela. Tutte queste operazioni vanno compiute sotto ad un getto d'acqua che vi aiuterà nella pulizia. L'operazione è completata sciacquando nuovamente il pesce.

Sfilettare le sardine

Ora dopo aver visto come pulire le sardine, potete provare anche a sfilettarle. Prendiamo la sardina, tagliamo la testa, poi procediamo ad aprirla e a toglierci la lisca. Questo procedimento però è consigliato soltanto a chi ha già fatto pratica.

Ad ogni modo una volta terminata la pulizia delle sardine possiamo dedicarci a scegliere la ricetta da preparare. Possiamo puntare su delle sardine alla pizzaiola ma non mancheranno di entusiasmare anche delle sarde farcite e dorate o ancora delle Sarde in rosso con Vino bianco, Erba cipollina e semi di Finocchio. Una vera delizia.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ARRIVA L'HAPPY MEAL FATTO IN CASA

Quanto può mancare mangiare in un fast food in periodo di isolamento da coronavirus? Molto, soprattutto per i più piccoli che vedono McDonald’s e ...

Continua a leggere

PASQUA SENZA AGNELLO E CAPRETTO

Niente agnello e capretto: Pasqua 2020 sarà decisamente particolare, anche in cucina. Già perché l’isolamento che in Italia andrà avanti almeno ...

Continua a leggere

PESCE DI APRILE, SCHERZI IN CUCINA

Attenti agli scherzi oggi: è il 1 aprile, giornata conosciuta anche come quella dei pesci di aprile. Tradizione vuole che in questa giornata la ...

Continua a leggere

Commenti e voti

Scarica la rivista