Come lavare la lattuga

Data Pubblicazione: 03/08/2018

Come lavare la lattuga

Operazione fondamentale che non può essere evitata: lavare la lattuga è un passo necessario per spazzare via i batteri presenti e andare incontro al rischio di intossicazione alimentare. Che la si acquisti al mercato o la si coltivi in proprio, lavare la lattuga è sempre necessario: vediamo come farlo per gustarsi questa verdura in massima sicurezza.
Per portare a termine questa operazione non occorre più di qualche minuto ed è molto semplice. Vediamo allora come lavare la lattuga: prendiamola ed iniziamo con il rimuovere le foglie esterne, soprattutto se sono appassite. Ora prendiamo un coltello e rimuoviamo la radice. Procediamo con il separare le singole foglie con le mani. Nel caso di lattuga iceberg occorrerà tagliare anche la parte centrale del cespo che è la più dura: per farlo tagliamolo a metà e con l’aiuto di un coltello rimuoviamo la parte centrale da entrambe le parti.

Come lavare la lattuga e asciugarla senza romperla


Una volta che abbiamo separato le singole foglie, riempiamo una bacinella con acqua fredda e ci mettiamo in ammollo le foglie di lattuga muovendo l’acqua con le mani. Controlliamo con attenzione che non siano presenti più tracce di terreno tra le varie foglie, in caso contrario ripetiamo l’operazione. Una volta completato questo passaggio occorrerà asciugare la lattuga: per farlo si può utilizzare la centrifuga per lattuga. Importante prima di centrifugare è eliminare l’acqua con i residui di terra.
Se non disponi di una centrifuga, puoi asciugare le foglie di lattuga avvolgendole in uno strofinaccio pulito: per asciugarle basterà far rotolare il panno; importante è disporle senza sovrapporle ed evitare di fare troppa pressione perché si rischia di rompere le foglie. Ora si possono utilizzare le foglie di lattuga in cucina: preparate una gustosa insalata o utilizzatela per qualsiasi preparazione come una vellutata di lattuga, piatto ideale per un pranzo invernale.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CHAMPAGNE, ITALIA SUL TETTO DEL MONDO

Successo italiano al mondiale degli Champagne: il Cuvage Asti DOCG “Acquesi” è il miglior Champagne al mondo nella categoria delle bollicine ...

Continua a leggere

DIETA FRUTTARIANA

Con la dieta fruttariana si indica un regime alimentare basato esclusivamente o quasi sulla frutta: questa alimentazione può essere portata avanti ...

Continua a leggere

PIZZERIA A NUMERO CHIUSO

Particolare trovata per Gino Sorbillo, pizzaiolo dalla grande tradizione familiare a Napoli: una pizzeria a numero chiuso. Il nuovo locale vedrà la ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista