Uova: proprietà, varietà e come riconoscerle

Data Pubblicazione: 05/01/2018

Uova: proprietà, varietà e come riconoscerle

Con il termine di uova si fa riferimento a quello di gallina, mentre quelle di altro animale deve essere accompagnato proprio dalla specie di appartenenza. Parliamo di un alimento dall'elevato potere nutrizionale e ricco di calorie. Importante però conoscerne le varietà così da andare a comprare la qualità migliore.

Vediamo appunto le varie differenze tra i tipi di uovo. Ci può essere una differenza per la freschezza e per il tipo di allevamento. Nel primo caso esistono tre categorie:

  • Categoria A: uova fresche che non hanno subito alcun tipo di conservazione né refrigerazione a temperature sotto gli 8° C.
  • Categoria B: sono di seconda scelta sottoposte a un processo di conservazione. Sono state refrigerate a temperature inferiori agli 8°C e conservate in una miscela gassosa non naturale.
  • Categoria C: sono uova destinate all'industria alimentare, rotte, già covate, incrinate.

Altra classificazione, altrettanto importante, è per il tipo di allevamento:

Tipo 1: All'aperto con vegetazione con 1 gallina ogni 10 metri (sistema intensivo) o 2,5 metri.

Tipo 2: A terra, 7 galline a metro quadrato con terreno di paglia o sabbia

Tipo 3: In Voliera, 25 galline per metro quadrato con posatoi che garantiscono almeno 15 centimetri per gallina.

Proprio in virtù di tale differenziazione, ogni uovo deve riportare un codice, scopriamo di cosa si tratta.

N: tipo di allevamento (0 biologico, 1 intensivo, 2 a terra, 3 gabbie)

IT: Nazione dell'allevamento

000: Comune dell'allevamento

XX: Provincia dell'allevamento

000: codice dell'allenamento

Proprietà e valori nutrizionali delle uova

Alimento molto nutriente, garantisce 143 Kcal ogni 100 grammi. Presenta un'elevata quantità di calcio e ferro, simili a quelle della carne, molte proteine. Le uova sono conosciute per le proprietà antiossidanti per la presenza di carotenoidi nel tuorlo. Ricche di colesterolo, sono povere di grassi saturi. Sconsigliate a chi soffre di ipercolesterolemia, di colecistite e di calcolosi biliari.

Etichetta nutrizionale per 100 g di Uovo

  • Kcal 143
  • Proteine 12,56 g
  • Carboidrati 0,72 g
  • zuccheri 0,37 g
  • Grassi 9,51 g
  • saturi 3,126 g
  • monoinsaturi 3,658 g
  • polinsaturi 1,911 g
  • colesterolo 372 mg
  • Fibra alimentare 0 g
  • Sodio 142 mg
  • Alcol 0 g

Cenni storici

L'utilizzo delle uova in cucina è pratica molto antica. L'allevamento di polli era già in uso con gli egizi che avevano anche un sistema di incubazione artificiale come raccontato dallo storico greco Diodoro Siculo. I Greci già mangiavano uova di galline e i romani le usavano per preparare dolci e contorni di salse.

Come conservare

Vanno conservate in frigorifero, possibilmente sul ripiano più in alto e nel contenitore dove sono state vendute. Preferibile lavarle prima di metterle in frigorifero.

Varietà di preparazione

Le uova sono utilizzate in tantissime ricette. Le classiche uova sode, poi l'uovo in camicia o le uova strapazzate ma non solo. Indispensabili per la preparazione di dolci, possono anche essere utilizzate per la preparazione di salse, come ad esempio la maionese, o anche per la pasta all'uovo.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

I MOTIVI PER SEGUIRE UNA DIETA VEGETARIANA

Si parla sempre di più della necessità di limitare il consumo di carne e di seguire una dieta vegetariana. Si tratta di un regime alimentare nel ...

Continua a leggere

DALL'ALIMENTAZIONE AL RIPOSO: COSA FARE DOPO L'ALLENAMENTO

L’esercizio fisico è fondamentale: fare il giusto allenamento durante la giornata è il primo passo per tenersi in salute. Un fattore che può ...

Continua a leggere

STITICHEZZA, COSA MANGIARE E QUALI CIBI EVITARE

La stitichezza è un problema che molte persone sono costrette ad affrontare. La causa è spesso da ricercare in uno stile di vita non sano: dalla ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista