Rum, il liquore perfetto per il babà

Data Pubblicazione: 21/08/2018

Rum, il liquore perfetto per il babà

Il rum (o rhum) è il prodotto della distillazione del succo di melassa o della canna da zucchero. Si tratta di una bevanda con una gradazione alcolica di circa 40°. Per ottenere il rum occorre rispettare una serie di fasi di lavorazione:

  • Si parte con la coltivazione e la raccolta della canna da zucchero che dovrà essere macinata;
  • Fermentazione: con la fermentazione si unisce il lievito alla canna macinata in modo che gli zuccheri siano trasformati in alcol etilico;
  • Distillazione: a questo punto c’è la distillazione con l'alcol etilico che viene introdotto in alambicchi e separato dall'acqua con la selezione degli aromi;
  • Invecchiamento: terminato tale procedimento, l’alcol distillato è lasciato invecchiare in botti di legno; è proprio l’invecchiamento che consente al rum di acquisire un aroma più stabile;
  • Miscelazione: la fase successiva è quella in cui i vari rum, con aroma e corpo differenti, vengono miscelati nelle giuste porzioni in modo tale che quel determinato tipo di rum abbia sempre le stesse caratteristiche.
Conclusa la lavorazione, il rum presenta un colore giallo scuro, tendente al bruno. Ovviamente esistono diverse varietà di rum: c’è il rum bianco, quello di qualità più bassa utilizzato solitamente per la preparazione di cocktail o anche di dolci; il rum scuro invecchiato almeno 12 anni, presenta un gusto intenso e corposo; rum ambrato con quattro anni di invecchiamento. Da segnalare alcuni rum che hanno riscosso un importante successo come ad esempio il rum diplomatico e il rum zacapa

.La storia del rum

Il rum ha una storia molto lunga alle sue spalle. Le sue origini risalgono al Medioevo in Cina, mentre la prima produzione vera e propria si ha nel XVIII secolo nei Caraibi. Furono degli schiavi a mettere a fermentare la melassa ottenendo un prodotto che conquistò tutti tanto che a New York venne aperta la prima distilleria per la produzione industriale del rum. Talmente elevato fu il successo che tale bevanda alcolica divenne anche moneta di scambio.

Varietà di utilizzo in cucina

Non solo bevanda alcolica di lusso: ottima per le grandi occasioni, ideale da utilizzare per dessert. Come non ricordare il babà al rum o gli struffoli, ricette tipiche della pasticceria napoletana ma conosciute ormai in tutto il mondo che prevedono tra gli ingredienti proprio il rum. Ma questa bevanda è ottima anche da bere: solitamente i bicchieri da rum sono quelli baloon di cristallo.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DAL FORMAGGIO ALLA MOZZARELLA: I LATTICINI FANNO MALE?

Ma i latticini fanno male o no? Alla domanda risponde uno studio americano che si è concentrato sui latticini interi: ebbene, il loro consumo non è ...

Continua a leggere

SANGRIA, STORIA E VARIETÀ DELLA BEVANDA AMATA DAGLI SPAGNOLI

La sangria è una delle bevande più apprezzate in Spagna: il suo sapore dolce l’ha resa famosa in tutto il mondo, tanto che versione più o meno ...

Continua a leggere

NON LAVARE LE MANI PRIMA DI CUCINARE: ECCO COSA ACCADE

Lavare le mani è importante, anche – forse sarebbe meglio dire soprattutto – quando si cucina. La conferma arriva da uno studio realizzato dai ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista