Pecorino, dal romano al sardo: tante varietà, un'unica bontà

Data Pubblicazione: 06/03/2018

Pecorino, dal romano al sardo: tante varietà, un'unica bontà

Il formaggio pecorino è prodotto dal latte di pecora. Si tratta di un prodotto che vanta il marchio DOP e può essere prodotto in diverse varietà: le più famose sono sicuramente il pecorino romano e il pecorino sardo, ma possiamo nominare anche quello toscano e quello siciliano. In realtà le varietà di questo formaggio sono sicuramente molto di più e possono essere classificate in base alle regioni di provenienza e non solo: differenziazioni possono essere fatte per tecnica di lavorazione e caglio impiegato.
Un’altra classificazione è fatta attraverso la stagionatura: così troviamo il pecorino fresco, il primo sale, il secondo sale (o semi-stagionato) e il pecorino stagionato. Altra qualità è la tuma: si tratta di un formaggio prodotto dalla caseificazione del latte di pecora ma senza salatura. Questo alimento va consumato massimo in una settimana. Dopo un mese di salatura si ottiene il primosale, dopo altri quattro mesi il secondosale e continuando ancora la salatura si arriva al pecorino stagionato.

Proprietà del pecorino

Questo formaggio è decisamente molto calorico: ben 397 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Inoltre presenta una grande quantità di vitamine (soprattutto B1, B2 e PP), calcio, fosforo e potassio. Ricco anche di proteine, presenta una modesta quantità di lattosio: per questo può essere consumato anche da chi ha una intolleranza non grave a tale sostanza. Elevata la presenza di acidi grassi, così come quella di colesterolo e sodio: per tale ragione non è adatto a chi soffre di ipertensione e chi ha problemi di ipercolesterolemia o patologie cardio-circolatorie.

Valori nutrizionali 100 grammi pecorino:

  • Kcal 397
  • Proteine 31,8 g
  • Carboidrati 3,63 g
  • Zuccheri 0,73 g
  • Grassi 26,94 g
  • Saturi 17,115 g
  • Monoinsaturi 7,838 g
  • Polinsaturi 0,593 g
  • Colesterolo 104 mg
  • Fibra alimentare 0 g
  • Sodio 1200 mg
  • Alcol -

Varietà di preparazioni

Anche il formaggio pecorino è ottimo grattugiato per condire un bel piatto di pasta, sul quale può anche essere messo a pezzettini. E’ il caso del classico degli spaghetti alla carbonara o di quelli cacio e pepe. Non solo primi piatti però: ottimo per delle polpette, può essere anche mangiato da solo, magari accompagnato da fave e pancetta. E altre tante ricette con il pecorino potete trovarle sul nostro sito: è proprio il caso di dirlo, ce n'è per tutti i gusti!

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

LISTERIA, COME CONGELARE SENZA RISCHIARE

Un nome che sentiamo sempre più spesso, soprattutto negli ultimi giorni: listeria. Si tratta di una famiglia di batteri che può essere rischiosa ...

Continua a leggere

CIBO A DOMICILIO, SUCCESSO DELLE APP: CUCINARE VA IN SOFFITTA?

Un trend in continua crescita che presto potrebbe portare alla ‘scomparsa’ delle cucina: è il cibo a domicilio, una moda che anche in Italia ha ...

Continua a leggere

GAMBE PERFETTE, LE REGOLE PER L'ALIMENTAZIONE DA SEGUIRE

Chi non vorrebbe avere gambe perfette? Purtroppo il gonfiore è tra i sintomi più ricorrenti, soprattutto in piena estate. Eppure, oltre ad un ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista