Mirtilli, il frutto ideale per chi ama le feste

Data Pubblicazione: 12/12/2016

Mirtilli, il frutto ideale per chi ama le feste

Il nome è Vaccinium ed indica una pianta appartenente alla famiglia delle Ericacee i cui frutti sono chiamati Mirtilli: non si tratta di altro che di arbusti che arrivano fino ai 9 metri (si parla del Vaccinium Arboreum, il più alto della famiglia) ma più spesso, soprattutto nel nostro paese, sono di piccole dimensioni e in alcuni casi striscianti.

Varietà e benefici dei mirtilli

Varie le specie di questo frutto conosciute, le principali sono 3: Nero: fioritura in maggio con i frutti che maturano tra luglio e agosto. Rosso: presenta foglie sempreverdi e bacche rosse. Mirtillo blu. Le zone dove si trovano i mirtilli sono quelle temperate e fredde, soprattutto quindi nell’emisfero settentrionale, ma possiamo trovare tale frutto anche in zone tropicali, in particolar modo Hawaii, Madagascar e Giava. In Italia i mirtilli crescono spontaneamente in zone montane del centro nord. Molte le caratteristiche benefiche di questo frutto che presenta molte sostanze antiossidanti che lo rende utile contro le patologie del cuore, i tumori e l’Alzheimer: una recente ricerca, infatti, dimostra gli effetti benefici del mirtillo nero sulla memoria e la coordinazione motoria. I mirtilli hanno anche molti acidi organici e un’importante quantità di vitamine A e C. Inoltre tale frutti combattono la formazione dei radicali liberi, mentre le antocianine hanno anche un effetto antisettico che porta effetti benefici nel trattamento della diarrea, delle coliche dolorose addominali e delle cistiti.

Valori nutrizionali

dei mirtilli 100 grammi di mirtilli apportano 57 Kcal e contengono:
  • Proteine 0,74 g
  • Carboidrati 14,49 g
  • Zuccheri 9,96 g
  • Grassi 0,33 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 2,4 g
  • Sodio 1 mg

Cenni storici

I mirtilli sono un frutto approdato in Europa in età medioevale: la sua esistenza, infatti, non era nelle antiche popolazioni del mediterraneo, mentre le prime testimonianze si hanno nel Medioevo in alcuni testi medici. Fu proprio allora che si scoprirono le qualità astringenti, toniche e depurative di questo frutto che nel settecento era consigliato per curare la bile infiammata. Uno tra i frutti indicati per feste e far baldoria: tradizione estiva dei paesi di montagna era la domenica dei mirtilli, giorno in cui la raccolta di mirtilli era utilizzato come pretesto dai giovani per ritrovarsi e amoreggiare.

Come conservare

Vari i metodi di conservazione dei mirtilli che freschi possono durare non più di qualche giorno prima di deperirsi. In frigorifero: Possono essere conservati in frigo all’interno delle vaschette in cui sono stati acquistati o ancora in un cestino con fori per far passare l’aria. Utile anche inserire un tovagliolo sul fondo per assorbire l’umidità. In questo modo resisteranno fino a cinque giorni. Freezer: possono anche essere conservati fino ad un anno nel congelatore. Per farlo occorre prima congelarli in un vassoio tenendoli separati gli uni dagli altri, successivamente metterli in un sacchetto a chiusura ermetica.

Varietà di preparazione dei mirtilli

I mirtilli sono mangiati sia freschi che utilizzati in una varietà di preparazione. Il maggior uso che si fa di questo frutto è nelle ricette di dolci: sono numerose quelle che prevedono tra gli ingredienti l’utilizzo dei mirtilli. Ma tale frutto può essere utilizzato anche nella realizzazione di piatti salati. Nel primo caso, è una ricetta tipica quella dei biscotti. Ottimo da servire come secondo è un arrosto di vitello, mentre chi ama sperimentare nuovi sapori può provare a realizzare un risotto, piatto originale che lascerà i vostri ospiti a bocca… piena! Infine, tornando su binari più classici, ecco un frullato: una delizia molto salutare.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista