Cremor tartaro, il sostituto 'leggero' del lievito

Data Pubblicazione: 11/12/2017

Cremor tartaro, il sostituto 'leggero' del lievito

Se siete alla ricerca di un ingrediente che possa rendere meno pesanti i vostri impasti, il cremor tartaro è la risposta giusta. Si tratta di un ingrediente molto utilizzato nella cucina anglosassone. In pratica è un lievito naturale che è composto da acido tartarico. Ha proprietà lievitanti ed è per questo che è ottimo come sostituto del lievito per chi è intollerante a questo alimento. Solitamente è utilizzato in abbinamento con il bicarbonato di sodio, ma può anche essere sfruttato da solo. Chiamato scientificamente Bitartrato di Potassio, è indicato per chi è alla ricerca di un ingrediente capace di gonfiare gli impasti senza però renderli pesanti.

Proprietà del cremor tartaro

Parlavamo delle proprietà del cremor tartaro, capace di gonfiare dolci e pizze senza però conferire loro la classica ‘pesantezza’ del lievito tradizionale. Ma non è solo questo. Tale lievito naturale, infatti, ha anche un effetto benefico sui reni perché non va ad appesantire gli organi deputati alla depurazione del corpo. Da ricordare anche che, non contenendo l’E470a, elemento chimico stabilizzante di origine animale, è adatto anche a chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana.

Cenni storici

Fino a qualche tempo fa la domanda ‘cremor tartaro, dove si compra? aveva una risposta unica: in farmacia. Oggi invece si può trovare in vari supermercati, ad esempio esiste il cremor tartaro coop ma non solo. Possibile acquistarlo anche all'interno di negozi che vendono prodotti naturali o in punti vendita dedicati alla pasticceria e alla decorazione di dolci. Attenzione quando si vanno ad acquistare le bustine: alcune presentano già la combinazione cremore di tartaro-bicarbonato.

Varietà di preparazione

Eccoci allora all'utilizzo in cucina di questo lievito naturale. Come detto è la scelta giusta per chi vuole gustarsi un dolce (o anche un qualsiasi altro impasto) senza appesantirsi. Tra le tante ricette possibili con il cremor di tartaro troviamo ad esempio il pan di spagna, ma anche pane e pizza possono essere realizzate utilizzando questo leggero sostituto del lievito. Per quanto riguarda le quantità, basta sostituire la dose del lievito tradizionale con metà cremore di tartaro e metà bicarbonato. Il risultato sarà un impasto molto soffice ma anche leggero. Inoltre, essendo inodore e insapore, il preparato non avrà l’influenza di altri sapori, come invece capita con il lievito artificiale.

Concludiamo con una piccola curiosità. Il cremor tartaro è utile non solo in cucina. Può essere usato per sbiancare i vestiti, magari per togliere macchie di unto o cibo; utile per pulire il rame; ottimo per eliminare macchie di caffè o tè dai mobili o dal piano cottura.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

COME IMPIATTARE: DAGLI ANTIPASTI AGLI SPAGHETTI

Per una cena di occasione o semplicemente per fare bella figura con gli amici, impiattare è fondamentale. L’impiattamento spesso è un capitolo ...

Continua a leggere

COME PIEGARE I TOVAGLIOLI PER UNA TAVOLA PERFETTA

Quando si vuole apparecchiare la tavola in maniera perfetta, piegare i tovaglioli è di fondamentale importanza. Ma qual è la tecnica migliore per ...

Continua a leggere

MANGIARE PESCE FA VIVERE PIÙ A LUNGO

Mangiare pesce fa bene, non è certo un segreto. Si tratta di uno degli alimenti più preziosi per l’organismo umano: ricco di nutrienti, è anche ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista