Colorante alimentare, diamo colore al cibo

Data Pubblicazione: 15/01/2018

Colorante alimentare, diamo colore al cibo

Con il termine di colorante alimentare si fa riferimento a sostanze inserite nella lavorazione di prodotti alimentari senza valore nutritivo. Si usano per assicurare determinati colori ai cibi, donandogli così un aspetto più invitante. E’ risaputo, infatti, che le persone sono più attratte se determinati alimenti presentano un particolare colore. Quest’ultimo riesce anche a modificare il sapore percepito e l'umore.

Con la definizione di colorante alimentare si può comunque descrivere un qualsiasi composto chimico che può essere utilizzato per variare il colore di un cibo. Una distinzione molto in voga è tra coloranti naturali e artificiali. I primi sono sostanze che godono del favore dei consumatori che li vedono come più sicuri, ritenendo invece più pericolosi i coloranti di sintesi. In realtà non esiste una differenziazione giuridica, visto che il termine naturale in etichettatura può essere utilizzato solo per gli aromi e anche i coloranti definiti come tali subiscono dei trattamenti che rende difficile considerarli effettivamente naturali.

C’è anche da ricordare che per alcuni prodotti alimentari, l’utilizzo di coloranti è vietato. Dal latte allo yogurt, dalle uova alle acque minerali, dalla carne ad olio, pane e miele, non è possibile addizionare coloranti alimentari. Questo perché in questi casi il colore è un segno della bontà dell’alimento e quindi l’uso dei coloranti può portare a far apparire come di qualità un prodotto scadente.

Colorante alimentare: colori e alimenti

  • Arancione: si ricavata dai carotene.
  • Bianco: lardo animale.
  • Giallo: colesterolo e fosfolipidi
  • Nero: pigmento antciano.
  • Rosso: nel sangue è associato all’emoglobina; nella frutta è dovuto a flavonoidi; nel pomodoro, invece, deriva dal licopene.
  • Verde: deriva dalla clorofilla.

Classificazione coloranti alimentari

I coloranti alimentari sono stati classificati dalla Comune Europea: il codice relativo prevede la presenza della lettera E seguita da un numero che va da 100 a 180. Fino a 163 si parla di coloranti alimentari organici, mentre i restanti sono inorganici-minerali.

Vediamo allora questa classificazione con una divisione anche per colore:

Colorante alimentare giallo

- E 100 Curcumina Naturale

- E 101 Lattoflavina Naturale

- E 102 Tartrazina Sintetico

- E 104 Giallo chinolina Sintetico

- E 105 Giallo solido Sintetico

Arancio

- E 110 Giallo arancio S Sintetico

- E 111 Arancio CGN Sintetico

Colorante alimentare rosso

- E 120 Cocciniglia Naturale

- E 121 Orceina Naturale

- E 122 Azorubina Sintetico

- E 124 Rosso cocciniglia A Sintetico

- E 127 Eritrosina Sintetico

Colorante alimentare Blu

- E 131 Blu patent V Sintetico

- E 132 Indigotina Sintetico

Verde

- E 140 Clorofille Naturale

- 141 Complessi rameici delle clorofille Naturale

- E 142 Verde acido brillante Sintetico

Bruno

- E 150 Caramello Naturale

Nero

- E 151 Nero brillante BN Sintetico

- E 153 Carbone medicinale Naturale

Vari

- E 160 Carotenoidi Naturale

- E 161 Xantofille Naturale

- E 162 Rosso di barbabietole Naturale

- E 163 antociani Naturale

- E 170 Carbonato di calcio Minerale

- E 171 Biossido di titanio Minerale

- E 172 Ossidi di ferro Minerale

- E 173 Alluminio Minerale

- E 174 Argento Minerale

- E 175 Oro Minerale

- E 180 Pigmento rosso Minerale

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE IN VACANZA, LE SCELTE DEGLI ITALIANI

Mangiare in vacanza non è una questione secondaria, almeno non per gli italiani. Altro che mare, montagna o arte, le mete preferite dagli italiani ...

Continua a leggere

LISTERIA, COME CONGELARE SENZA RISCHIARE

Un nome che sentiamo sempre più spesso, soprattutto negli ultimi giorni: listeria. Si tratta di una famiglia di batteri che può essere rischiosa ...

Continua a leggere

CIBO A DOMICILIO, SUCCESSO DELLE APP: CUCINARE VA IN SOFFITTA?

Un trend in continua crescita che presto potrebbe portare alla ‘scomparsa’ delle cucina: è il cibo a domicilio, una moda che anche in Italia ha ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista