Colla di pesce, l'ingrediente 'segreto' dei dolci

Data Pubblicazione: 12/12/2017

Colla di pesce, l'ingrediente 'segreto' dei dolci

Ingrediente essenziale per la preparazione di dolci, la colla di pesce è un addensante naturale. Spesso utilizzata – come già detto – per preparare ricette dolci, non manca la sua presenza anche in preparazioni salate. Conosciuta anche con il nome di gelatina di pesce, in realtà non ha nulla a che fare con il mare. Anzi, questo addensante alimentare è molto 'terrestre'. Se vi state chiedendo come si fa la colla di pesce, ingredienti da usare ed altre curiosità del genere, vi accontentiamo subito. Questo addensante deriva dalla cotenna di maiale, ossa o cartilagini bovine. Allora perché si chiama così? Pare che dipenda da un antico metodo di produzione usato in Russia, dove si faceva con le vesciche di storione.

Valori nutrizionali

colla di pesce

Questo addensante naturale è particolarmente calorico: 100 grammi, infatti, portano in dote circa 338 calorie; a livello proteico ci sono 86 grammi di proteine, mentre non ha presenza di carboidrati e grassi. Come si può notare è importante l’apporto proteico ed è proprio questo che conferisce il suo effetto addensante. Inoltre per questa sua composizione povera di carboidrati e grassi, è adatta alle diete iperproteiche e ai regimi alimentari che prevedono un basso quantitativo di grassi.

Varietà di preparazione

Lo abbiamo già detto, la colla di pesce si utilizza soprattutto per ricette di pasticceria. Qui è usata per la creazione di creme e gelatine. In commercio si trova in fogli o polvere. Nel primo caso va messa in acqua fredda per ammorbidirla, poi scolarla, strizzarla e fatta sciogliere in acqua o latte caldo. Ma quali ricette si possono realizzare con la gelatina di pesce?

La ricetta

principe è soprattutto la cheesecake: permette infatti a tutti gli ingredienti di restare ben compatti. Ma può essere usata anche per crostate di frutta: messa sopra evita che i pezzettini di frutta diventino neri, donandogli anche un aspetto più invitante.

Alternativa alla colla di pesce
è, ad esempio, l’agar agar. Si tratta di un prodotto realizzato con alghe che può essere trovato nei negozi biologici. Si tratta di un’alternativa ideale per chi segue un’alimentazione vegetariana e vegana. Un ultimo avvertimento da fare per chi utilizza la gelatina di pesce: non bisogna farla bollire. Se accade, infatti, perderà l’effetto addensante.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista