Il riso venere con asparagi è un primo piatto vegetariano dal sapore intenso e molto gradevole.

Riso venere, cos’è?

Il riso venere, o riso nero, è un prodotto italiano, integrale e dai chicchi color ebano. Il colore così caratteristico è assolutamente naturale in quanto deriva direttamente dai pigmenti della pianta.

Il suo aroma diventa più intenso e forte durante la cottura e ha una fragranza simile a quella del pane appena tolto dal forno. Il suo sapore, poi, è veramente singolare e particolare.

Benefici del riso venere

E’ facilmente digeribile e ha valori nutrizionali importanti che lo rendono assolutamente unico nel suo genere. Infatti è ricco di antiossidanti molto efficaci, riduce il colesterolo, combatte i radicali liberi e pare prevenire l’infarto. Contiene molte più vitamine e fibre rispetto alle altre qualità di riso ed è ricco di proteine, aminoacidi, acidi grassi essenziali e di sali minerali come calcio e ferro.

Calorie e cottura del riso venere

Inoltre ha un basso contenuto di sodio e per questo è ideale per gli ipertesi. Contiene 377 calorie ogni 100 gr.

Il riso venere è sicuramente un alimento che, viste tutte le sue proprietà, andrebbe inserito nelle nostre abitudini alimentari  anche perchè è ideale anche per i celiaci in quanto non contiene assolutamente glutine.

Ha un tempo di cottura più lungo del riso bianco: infatti occorrono circa 40/50 minuti di lessatura in acqua bollente oppure 30 minuti in pentola a pressione.

Riso venere con asparagi e non solo: altre Ricette col riso venere

Si sposa molto bene con vari ingredienti: verdure, pesci, crostacei, molluschi, frutti di marecarni bianche, formaggi stagionati dal sapore forte ed è indicato anche per realizzare risotti, insalate e minestre. Se vogliamo preparare un buon risotto, facciamo lessare il riso nero che poi andrà saltato in padella con il testo degli ingredienti per una decina di minuti al massimo.

In questa ricetta viene abbinato agli asparagi che devono essere freschissimi, se in stagione. Se vogliamo assaporare questo piatto fuori stagione, possiamo usare anche quelli surgelati.

Gli asparagi vanno fatti lessare per 5 minuti in acqua bollente leggermente salata e poi scolati. Va conservata la loro acqua di cottura che servirà per far saltare in padella il riso venere, anch’esso già lessato.

Se volete rendere questo risotto più vellutato ed avvolgente, fate mantecare con grana padano e una noce di burro.

Durante la preparazione del piatto, tenete al caldo le punte degli asparagi insieme al piatto di portata dove poi disporrete il riso venere con asparagi.

Se volete abbinare il riso venere al  pollo e alla curcuma, date un’occhiata qui