Se siete alla ricerca di una ricetta raffinata e particolare, ecco come preparare la Mousse di Camoscio e Fichi, ottima da servire come antipasto in occasione di un pranzo o di una cena, accompagnata con delle fette di pane o per farcire dei vol au vent.

La mousse salate, anche indicate con il termine spume, sono dei composti caratterizzati da una consistenza morbida, si tratta di preparazioni che appartengono alla tradizione culinaria francese. Le mousse da sempre sono indicate tra i piatti più eleganti della cucina mondiale.

La carne di camoscio fa parte della categoria della selvaggina da pelo, e quindi come per gli altri animali della sua categoria, è opportuno marinarla a lungo in un mix di acqua ed aceto per stemperarne il sapore deciso, se volete evitare questo passaggio potete acquistare la carne già pronta per l’utilizzo. Questo tipo di carne non è facilmente reperibile poiché nella cucina italiana è ancora poco diffuso il suo utilizzo, in particolar modo è un ingrediente che si trova nei paesi alpini e la si può acquistare in negozi specializzati o direttamente dai cacciatori.

Per preparare questa mousse di fegato di camoscio e fichi, bisogna far rinvigorire i fichi secchi in ammollo nel vino bianco per un paio d’ore, far rosolare il fegato con gli altri ingredienti ed infine ottenete la vostra mousse frullando tutto con un minipimer.  Dovrete aspettare un giorno prima di poterla gustare, ma vi accorgerete che l’attesa vale il risultato. L’abbinamento tra fichi e fegato di camoscio è un’accoppiata vincente, il sapore dolce dei frutti secchi contrasta in modo perfetto il gusto deciso del fegato dando vita a un mix di sapori davvero originale.

In alcune ricette precedenti vi abbiamo mostrato come realizzare altre particolari mousse salate come ad esempio la mousse di prosciutto cotto, la mousse di trota, la mousse di mortadella e altre ancora. Buona lettura.