Oggi vi presento un secondo facile da realizzare, saporito ed economico: la frittata di cipolle.

Quando si parla di frittata non bisogna confondere con il suo omologo francese, le omelette. In realtà tra le due ricette esiste una differenza sostanziale. La frittata è cotta da entrambi i lati e in base all’ingrediente può essere servita come secondo, contorno o dessert. La ricetta francese, invece, è cotta soltanto su un lato ed è poi piegata a metà. La ricetta frittata con cipolle prevede che queste siano appassite in olio extravergine d’oliva ed amalgamate poi alle uova, sale, formaggio ed eventualmente pepe.

Frittata di cipolle, ricetta da film

Si tratta di un piatto povero che in antichità andava a costituire la pietanza principale di contadini e operai. Ma questa ricetta ha anche un suo lato artistico. No, non parlo della bontà ad assaporare questa delizia della cucina napoletana. La frittata con le cipolle è stata protagonista anche al cinema nel film ‘Il secondo tragico Fantozzi’. Imperdibile la scena in cui Paolo Villaggio – nelle vesti del ragionier Fantozzi – si mette comodo davanti alla televisione per assistere alla partita Italia-Inghilterra. Birra gelata e frittatona di cipolle davanti alla tv, in un rito interrotto dalla telefonata del Ragionier Filini che riportava gli ordini del ‘capo’: andare a vedere ‘La corazzata Potiomkin’. Una scena cult della filmografia italiana, così come la ricetta della frittata di cipolle è un cult della cucina napoletana e italiana in generale.

Come preparare la frittata di cipolle

Eccoci allora a come preparare la frittata di cipolle, piatto semplice e tradizionale. Prendete nota degli ingredienti e dei tempi di cottura: preparare questa squisitezza non sarà mai stato cosi’ facile. La ricetta che vi propongo è per due persone e la padella che ho utilizzato ha un diametro di 24 centimetri.

Se volete provare ingredienti diversi a questo collegamento troverete diverse ricette per le frittate.

 

SCOPRI SUBITO LA RICETTA DEL GIORNO!