Cavolini di Bruxelles cosa sono

Varietà della Brassica oleracea, i cavolini di Bruxelles sono un ortaggio che cresce in un clima freddo. Appartenenti alla famiglia dei cavoli, sono i germogli della pianta che crescono alla base delle foglie principali. Formati da piccole foglie embricate, si differenziano da cavolfiori e broccoli perché costituiscono i germogli e non il fiore della pianta e dal cavolo cappuccio e dalla verza perché producono fino a 40 piccoli germogli in una sola volta e non un unico germoglio centrale.

I cavolini di Bruxelles fanno parte della famiglia delle Crocifere e hanno una dimensione molto piccola (sono della grandezza della noce) e presentano un colore chiaro: si trovano da settembre a marzo, ma il periodo migliore per i cavoletti di Bruxelles è quello invernale, soprattutto da dicembre e gennaio. La semina avviene tra marzo e maggio e il tempo di coltivazione si aggira intorno ai due mesi.

 Varietà  di cavolini di Bruxelles 

Precoci: con produzione da fine settembre a novembre, appartengono a tale categorie le varietà mezzo nano, Asgard, Cor, Lunet, Mallard, Nicoline, Porter, Riga.

Varietà semi-tardiva: la produzione in questo caso va da novembre a dicembre come accade per Citadelle, Héraclès, Kundry, Odessa, Pilar, Rampart, Tornado, Perfezione.

Varietà tardiva e molto tardiva: la produzione avviene a inizio anno (tra gennaio e marzo) e rientrano in tale categoria le varietà Content, Edmund, Stat, Gabion, Igor, Lauris, Pinacle

Principi nutritivi dei Cavoletti di Bruxelles

Ricchi di potassio, i cavoletti di Bruxelles posseggono anche una buona quantità di sali minerali (fosforo e ferro soprattutto), proteine, fibre e vitamine (soprattutto A, C e K). Molteplici gli effetti benefici che hanno i cavolini di Bruxelles sull’organismo umano: tra i benefici riconosciuti ci sono l’azione positiva sul metabolismo ormonale delle donne, proprietà antianemiche e disintossicanti, la stimolazione dell’attività cerebrale e della concentrazione.

Entrando nel dettagli l’effetto positivo sulle attività cerebrali deriva dall’elevata presenza in contemporanea di tiamina e acido folico; inoltre sono indicati come alimenti adatti alla prevenzione dei tumori in quanto ricchi di antiossidanti (ad esempio tiocianati, indoli, zeaxantina, sulforafano e isotiocianati). Infine, proprio la presenza di zeaxantina rende i broccolini di Bruxelles utili per la protezione della retina.

Valori nutrizionale dei cavolini di bruxelles

Dal punto di vista nutrizionale, 100 grammi di Cavoletti di Bruxelles crudi contengono 37 Kcal e sono così composti:

  • Acqua 77 g
  • Carboidrati 4,2 g
  • Zuccheri 3,3 g
  • Proteine 4,2 g
  • Grassi 0,5 g
  • Colesterolo 0 g
  • Potassio 450 mg

Cenni storici

Il nome di questo ortaggio si pensa derivi dalla sua origine nei pressi della capitale del Belgio.

In realtà non tutti sposano questa ipotesi, anzi quella di maggior consistenza fa risalire la nascita dei Cavoletti in Italia. Furono poi i legionari romani ad introdurli in Belgio che anche oggi non è tra i principali produttori di questi ortaggi. I cavolini di Bruxelles, infatti, sono coltivati soprattutto in Inghilterra, Francia e Olanda.

Come conservare

I cavoletti di Bruxelles possono essere conservati in vario modo.

Freschi: si possono mettere in frigorifero dove resisteranno fino a 5 giorni.

Congelati: dopo averli fatti bollire in acqua e sale, occorre scolarli e farli raffreddare. A questo punto possono essere inseriti in sacchetti di plastica sigillati (attenzione a far uscire tutta l’aria prima di chiudere), riposti in freezer e conservati fino ad un anno.

Sott’aceto.

Varietà di preparazione dei Cavolini di Bruxelles

Pasta con cavolini di bruxelles

I Cavolini di Bruxelles possono essere preparati in diversi modi e essere inseriti in numerose ricette: da non mangiare crudi, possono essere un ottimo contorno se lessati e consumati ad insalata. Le penne ai cavoletti di Bruxelles sono un primo piatto squisito, mentre la purea di cavoletti di Bruxelles è un accompagnamento ideale per un arrosto di carne. In questa pagina troverete tutte le ricette con i cavolini di Bruxelles.